MODENA PARCHI

La storia del Parco dei "Caduti della fanfara olandese"


Il parco deve il suo nome ad un grave fatto di cronaca legato anche se indirettamente alla città di Modena.
Nell'edizione del 1996 del "Festival internazionale delle bande militari" di Modena partecipò anche "La Fanfara reale dell’Armata di terra Olandese" ed il 15 luglio 1996 trentaquattro dei musicisti della Fanfara muoiono nella sciagura aerea di Eindhoven durante l'atterraggio dell'aereo militare Hercules CH-06 che li riportava a casa.

Monumento ai caduti nel Parco D'Avia a Modena Lapide del Monumento ai Caduti della Fanfara olandese a Modena
Monumento a commemorazione del disastro aereo. Opera dell'artista Muzzarelli


Una rappresentanza del Comune di Modena va in Olanda per partecipare alla cerimonia funebre alla presenza del principe Wilelm-Alexandre. In ottobre dello stesso anno, i parenti dei soldati arrivano in città per ripercorrere i luoghi dove i loro ragazzi hanno suonato per l’ultima volta e per visitare il Parco a loro dedicato.


Immagine del disastro aereo accaduto nel 1996

I soldati della Fanfarekorps Koninklijke Landmacht, erano quasi tutti giovani studenti del conservatorio a un passo dal congedo. Dopo aver partecipato e suonato al Festival delle bande militari si erano trasferiti a Verona per assistere alla "Carmen" all'Arena. Infine il giorno dopo L’Hercules C-130 dell’aviazione militare belga siglato CH-06 si alza in volo dall’aeroporto di Villafranca, per riportarli a casa.
Il viaggio si svolge tranquillamente, ma in fase di atterraggio all’aeroporto di Eindhoven l'aereo, impatta uno stormo di uccelli, e dopo alcune manovre, riesce ad atterrare ma con fatica e prende fuoco.
Nel rogo perdono la vita trentaquattro militari musicisti della Fanfara. Si salvano solo sette passeggeri dell'aereo.

 

 

Aeroporto Eindhoven disastro aereo miniatura sito

 

La Fanfara reale dell’Armata di terra era nata nel 1995 dalla fusione tra la Fanfara dei cacciatori del Limburgo e la Fanfara del Genio ed aveva la sua sede nella città di Vught. La Fanfara diretta dal capitano Tom Beekman aveva strumenti a fiato ottoni sassofoni e percussioni e teneva concerti in tutta l'Olanda.

Altre notizie sul sito dell'aeronautica militare belga 

 

 

 

 

 

 

 


Le storie raccontate dai frequentatori del parco D'Avia


In questa sezione possono trovare spazio le storie personali legate al Parco (ad esempio matrimoni, incontri importanti, storie curiose ecc..)