MODENA PARCHI

Questo sito, ideato e realizzato da Onofrio Casimirri, è dedicato agli amministratori, Mario del Monte, Renzo Imbeni, Facchini Silvia, Lalla Reggiani, ai personaggi come il signor Silvio, 15 anni di volontariato gratis nei parchi, ecc... e a tutta la gente che ha fatto e fa del suo meglio, per far sì che Modena sia una città dove è BELLO VIVERE.

Puoi trovare:
La storia dei parchi urbani di Modena
Gli eventi le feste le manifestazioni
I personaggi dei parchi
I servizi presenti (bar, giochi, sale riunioni, ecc.)
Le fotografie panoramiche 3D dei parchi
Le foto inviate dai frequentatori (foto personali o del parco)

Parchi del sito con contenuti: Enzo Ferrari, Londrina, Caduti della Fanfara Olandese (D'Avia)
Parchi del sito in realizzazione : Resistenza, Repubblica, Vittime dell'Olocausto, Divisione Acqui, Novi Sad, XXII Aprile, dell'Attiraglio, delle Rimembranze, Pertini, Wiligelmo, Umberto Bisi 

LO SAPEVI CHE...

Aree sponsorizzabili
Pubblicità in aree verdi sponsorizzabili, dove la manutenzione viene gestita dai privati dietro la possibilità di esporre cartelli pubblicitari (es. rotonde rotatorie)

Servizio Tutela del patrimonio Naturale
Martedì e Giovedì mattina
tel. 059/2032151
Piantumazione
Per ogni bimbo che nasce il Comune per legge pianta un albero  e i genitori possono richiedere di apporre una targhetta.

Servizio Tutela del patrimonio Naturale
Martedi e Giovedì mattina
tel. 059/2032151
Oasi naturalistica urbana
Nella città di Modena abbiamo un'oasi naturalistica protetta, "La Piantata" visitabile solo a richiesta

GGEV tel. 348/1520158 - 348/1520151

 

A scuola nei parchi

Si può fare lezione di musica per i bambini delle scuole elementari cominciando a cantare al parco.Come sarebbe bello far scuola all'aperto seduti sull'erba guardando il cielo e le nuvole. 

E allora perchè non farlo? I parchi di Modena si prestano allo svolgimento di un buon numero di attività didattiche. 
Da anni le scuole medie e superiori svolgono buona parte delle ore di educazione fisica nei parchi più vicini alla scuola. 
Vedendo con una punta di invidia i colleghi far lezione in una cornice così rilassante (parlo del parco Londrina inondato di margherite) anche alcune insegnanti della vicina scuola primaria Galileo Galilei hanno deciso di proporre un paio di lezioni-laboratorio di giochi didattici all'aperto a classi aperte.
 
 
 
 
 
 
 
Per approfondire lo studio della lingua inglese, tre classi terze hanno dato vita ad un pomeriggio di giochi tipici della tradizione britannica Per rinforzare ed approfondire lo studio della lingua inglese, tre classi terze hanno dato vita ad un pomeriggio di giochi tipici della tradizione britannica (Easter Games) come la staffetta “egg rolling” in cui i bambini a staffetta, organizzati in squadre, dovevano far rotolare un uovo sodo lungo un breve percorso sul prato, o ancora “Easter egg hunt” caccia alle uova di pasqua, (ovetti per la verità) ed infine il divertentissimo gioco “Pancake race” in cui i bimbi dovevano correre con una padella in mano facendo volare e prendendo al volo una vera frittellina.
 
 
Le valenze educative del gioco cooperativo a squadre sono notevoli. I bambini di oggi scoprono un divertimento condiviso e rispettoso di turni e regole, apprezzano il gioco di squadra, imparano a fare il tifo e suggerire soluzioni.  
 
 
 
Le valenze educative del gioco a squadre sono notevoli, anche saltare la corda aiuta i bambini
La ricaduta didattica sull'apprendimento in particolare della lingua inglese è duplice.
Da un lato i bambini memorizzano il lessico inerente l'argomento, che risulta fondamentale nel comprendere la spiegazione del gioco, nel comunicare e suggerire ai compagni di squadra.
In secondo luogo il gioco “convince” I bambini ad esprimersi in inglese molto più di qualunque lezione o interrogazione...
Se la password per chiamare il compagno con il cestino è gridare “basket please!” per il desiderio di vincere anche gli alunni più introversi in classe troveranno la motivazione non solo per parlare inglese ma anche urlare!! 
 
Giocare per imparare non è un sogno ma un modo per rendere la lezione “memorabile” quindi efficace, aiuta i bambini a scoprire le regole della convivenza civile, li porta a scoprire le opportunità offerte dalla città, proponendo stili di vita più sani che possono aiutare a combattere l'obesità infantile, spesso conseguenza di noia ed isolamento.
 
 per saperne di più vedi    http://www.risorsedidattichescuola.it

Una quercia per Onofrio

Sabato 22 ottobre 2016
Ci siamo trovati in tanti, circa 40 persone, in una giornata d'autunno, umida, il terreno pieno di pozzanghere. Il sole faceva capolino ogni tanto con qualche raggio che accendeva le foglie gialle e rosse degli alberi intorno.
Al Parco Ferrari c'è tanto spazio, ed è ai piedi della collinetta, sul viottolo dedicato a Walter Villa, che il giardiniere ha scavato nella terra ancora bagnata di pioggia.. uno scavo sufficiente ad accogliere il pane di terra e radici della piccola quercia, alta circa un metro.
Questo piccolo albero ha già una sua storia, coltivato con cura da Marta e Onofrio, che avevano raccolto alcune ghiande all'eremo di San Francesco di Assisi, poi seminate in vaso a casa. Il primo pensiero è che questo piccolo albero parla di pace, e di cura e amore verso la natura e verso le persone, un tratto che tutti noi, lì presenti, abbiamo avuto l'occasione di riconoscere in Onofrio, mentre era tra noi.

L'ospitalità ha fatto aprire bottiglie di vini vari, e di Lambrusco (non poteva mancare a Modena!) e distribuire cioccolatini... e subito torna in mente quanto Onofrio gradiva sia gli uni che gli altri.
La targhetta "A Onofrio con amore" attaccata alla piccola quercia sembra quasi un "di più", come tante volte, in queste occasioni, lo sono le parole... speriamo comunque che nessuno abbia il cattivo gusto di rubarla.

Questo sito non esisterebbe senza la carica di entusiasmo e competenza che Onofrio ha sempre avuto nel suo lavoro, e qui cercheremo di continuare a trasmetterla, e saremo grati a tutti quelli che ad essa vorranno contribuire... in memoria di Onofrio.

ozio_gallery_jgallery

 

Camminata per conoscere gli alberi del Parco 22 Aprile a Modena il 15 novembre

EVENTI E ATTIVITÀ AL PARCO XXII APRILE MODENA 2014

La passeggiata inizierà alle ore 15 del 15 Novembre 2014 da via Attiraglio entrata parco e sarà guidata da Rita Ronchetti
www.ritadeglialberi.it

L’iniziativa, aperta a tutti e gratuita, è organizzata dall’Associazione Trame 2.0, all’interno di un ventaglio di eventi dedicati alla “memoria della terra”. In caso di pioggia l’appuntamento sarà per il sabato 22 alla medesima ora.

Nei giochi di colori autunnali che ci mostrano gli alberi, sarà più facile cogliere la loro bellezza e ascoltare le loro storie. Conosceremo
i loro nomi e cercheremo modi per valorizzare la natura conservata nei parchi della nostra città.

Al Parco 22 aprile, nel laghetto, crescono e fioriscono le ninfee

Siamo soliti frequentare i parchi coi bambini, con gli anziani, coi cani.
Siamo soliti sostare sotto un albero a una pausa pranzo e camminare o correre nel verde per curare il corpo.


Ma riusciamo a vedere chi sempre si prende cura di noi ?

 



Foto di Antonella Belletti Sito

 

 

 

 

Galleria foto dei parchi

Galleria fotografica dei parchi di Modena

Attivato il modulo delle gallerie delle foto. Una galleria per ogni parco con foto realizzate dai redattori e con fotografie realizzate dai visitatori e inviate per essere inserite nel sito.

Aggiungi le tue foto Racconta la tua storia

Una quercia per Alessia al Parco Ferrari

Dolce Alessia è il nome della quercia che dal 29 aprile 2011 svetta nel parco Ferrari di Modena.
Dedicata dagli zii Michele e Adele dai cugini Matteo e Michela e da Maria ad Alessia Bellofatto giovanissima artista prematuramente volata in cielo. Alessia amava l'ambiente, gli animali e la natura e in modo particolare questo bellissimo parco della sua città preferita. E' stato realizzato un video visibile su youtube dal titolo " dolce Alessia al parco Ferrari" oltre ad altri video che ripercorrono la vita artistica di Alessia

 

Parco Ferrari Invito alla pedalata Puliamo il Mondo

“PULIAMO IL MONDO” INSIEME!

Nel week-end del 24-25 e 26 settembre in tutta Italia si celebrerà l'edizione 2010 di “PULIAMO IL MONDO”.
Anche a Modena si contribuirà a rendere una parte del pianeta più vivibile e gradevole per tutti.
L'appuntamento è per domenica 26 settembre, alle 14,15 al parco Ferrari da dove si partirà in bicicletta per la Polisportiva 4 Ville di Villanova (Mo).
Legambiente e FIAB-MO (Federazione Italiana Amici della Bicicletta) invitano tutti a partecipare.

Bicicletta con fiori nel cestino: un immagine accattivante delle attività nei parchi cittadini

Puliamo il Mondo è l'edizione italiana di Clean Up the World, il più grande appuntamento di volontariato ambientale del mondo. Dal 1993, Legambiente ha assunto il ruolo di comitato organizzatore in Italia ed è presente su tutto il territorio nazionale grazie all'instancabile lavoro di oltre 1000 gruppi di "volontari dell'ambiente", che organizzano l'iniziativa a livello locale in collaborazione con associazioni, comitati e amministrazioni cittadine.

Puliamo il Mondo è un'iniziativa di cura e di pulizia, un'azione allo stesso tempo concreta e simbolica per chiedere città più pulite e vivibili.

“PULIAMO IL MONDO”: una grande festa alla Polisportiva 4 Ville di Villanova (Mo)

Dal Parco Ferrari è partita la biciclettata fino a Villanova dove si è svolta l'attività Puliamo in bici

Programma:
ore 14.15 Ritrovo al Parco Ferrari (nel parcheggio di via Emilia, di fianco all'edicola), biciclettata fino a Villanova organizzata da Fiab-MO
ore 14.30 Ritrovo con le biciclette davanti le scuole medie Cavour
ore 15.30 Pulizia del paese con l'aiuto delle Gev e delle Gel
ore 16.30 Concerto organizzato dai ragazzi delle scuole medie Cavour che presenteranno canzoni con tematiche ambientali.

GELATO GRATIS A TUTTI COLORO CHE CI AIUTERANNO A PULIRE IL MONDO
In caso di maltempo l’iniziativa inizierà alle 16.30 presso la sala Setti Tiziano della polisportiva 4 Ville e proseguirà come da programma.
Il rientro con le biciclette è libero.
Una iniziativa analoga è prevista anche nella giornata di sabato 25 settembre.
Per informazioni : Legambiente: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - tel 328-3241540

http://www.puliamoilmondo.it

Parco Ferrari alberi sotto attacco

Luglio 2010
Sono un assiduo frequentatore del parco Ferrari. Questa mattina assieme a mia moglie Adele abbiamo notato che moltissimi alberi di diverse tipologie sono infestati da una muffa bianca molto diffusa.
Abbiamo notato che il parassita distrugge i germogli e si diffonde anche al resto degli alberi in molte zone del parco. Noi da non esperti facciamo questa segnalazione perché si possa verificare e intervenire per porre rimedio al più presto.

La zona più interessata da questa specie di muffa è quella che costeggia viale autodromo e via S. Faustino.

Intervista volontario del verde

Volontario del verde parco d'AviaParco d'Avia "Caduti della Fanfara Olandese" intervista al signor Silvio volontario del verde da più di 10 anni, ogni mattina fa il suo giro per pulire e controllare. Ci racconta la storia del parco e dei volontari che lo tengono pulito e attivo. Un bel personaggio che invita i giovani a partecipare alla vita del parco e alla sua manutenzione.


Prosegui per ascoltare la registrazione dell'intervista

 

Vinaora Visitors Counter

016846
Oggi
Ieri
Questa settimana
La scorsa settimana
Questo mese
Lo scorso mese
Tutti
55
129
322
14774
828
6088
16846

2016-12-06 10:04

Questo sito usa i cookies per gestire l'autenticazione, la navigazione ed altre funzioni.
Continuando nella navigazione si accetta che i cookies vengono memorizzati sul vostro computer.

Documenti sulla direttiva europea